Cerca nel blog

Il Parco Nazionale dei Lencois Maranhenses

Il Parco Nazionale dei Lencois Maranhenses

Pubblicato il : 07/04/2020 - Categorie : Alikebikini

Scopriamo i Lençóis Maranhenses


Il nostro viaggio continua nel Parco nazionale Lençóis Maranhenses, nello stato di Maranhão, una delle principali attrazioni naturali del Brasile. È un ecosistema formato da dune di sabbia bianca che assomigliano a lenzuola (lençóis in portoghese) sparse sulla costa nord-orientale.

Le piogge garantiscono ai Lençóis una caratteristica unica: l'acqua pluviale forma, tra le dune sabbiose, numerosissimi specchi d'acqua dolce, lagune stagionali, rendendo il paesaggio unico.

Mangrovie, spiagge deserte,un grazioso tipo di palma e il fiume Preguiças aiutano a comporre la diversità del parco.

La formazione dei Lençóis 

Vediamo questo luogo incantevole nel dettaglio.

La parte più caratteristica del parco è un'area di 270 km² (i Lençóis propriamente detti) coperta da dune di sabbia bianca, che cambiano la loro disposizione a seconda delle combinazioni dei venti. Questo raro fenomeno geologico si è formato, durante anni, grazie all'azione dei venti e degli altri agenti naturali. I suoi paesaggi sono quelli che caratterizzano un deserto: immensità di sabbia e scarsità di vegetazione.Ma in realtà, nella regione, che è bagnata da fiumi, piove.  Le piogge garantiscono ai Lencois una caratteristica unica: l'acqua forma tra le dune sabbiose numerosissimi specchi d'acqua dolce.

Essi si trovano in praticamente tutta l'area del parco, formando un paesaggio molto caratteristico.

Il Parque Nacional dos Lençóis Maranhenses si chiama così perché, viste da un aeroplano in volo, le dune, con la loro sabbia chiara, sembrano delle lenzuola (in portoghese Lençóis) stese ad asciugare al sole. 

Alcuni di questi stagni, come la Lagoa Azul e la Lagoa Bonita, sono ricercate dai turisti per la bellezza delle acque e per le condizioni di balneabilità. I villaggi di Caburé, Atins e Mandacaru sono i più importanti punti turistici della zona. Le spiagge più rinomate  si raggiungono tutte in barca partendo dalla cittadina Barreirinhas.

Per proteggere questi 155 000 ettari che conservano un cosi particolare ecosistema, fu creato, nel 1981,  il Parque Nacional dos Lençóis Maranhenses. L'ingresso alla riserva naturale è vietato ai veicoli a motore e con l'istituzione del parco sono cessati i progetti di sfruttamento petrolifero della regione.

L'area protetta è una zona di passaggio per numerose specie di uccelli migratori e vi si possono inoltre trovare tartarughe.  

Ci sono anche numerose foreste di mangrovie lungo la costa, questo tipo di habitat naturale  è costituito da specie vegetali che riescono a sopravvivere in un ambiente battuto dalle onde marine e traggono beneficio dalla salinità dell'acqua.

Come raggiungere questo paradiso e in quale periodo dell'anno?

Per raggiungere il parco esistono linee di autobus tra Barreirinhas e São Luís, a circa 350 km. In auto, partendo da São Luís, si percorre la strada BR-135 e MA-402, fino a Barreirinhas Oltre Barreirinhas vi è un accesso alternativo attraverso Santo Amaro do Maranhão, raggiungibile solo con veicoli 4x4. Il parco infatti è ripartito tra le municipalità di Santo AmaroBarreirinhas e Primeira Cruz che detiene però solo una piccola parte costituita per lo più da mangrovie; la maggior parte del parco nazionale è sotto la circoscrizione del municipio di Santo Amaro che detiene oltre la metà del territorio comprendendo le lagune maggiori. L'accesso a Santo Amaro è separato da 36 km di strada di sabbia, un tragitto di circa un'ora e mezza che ne ha rallentato lo sviluppo e l'affluenza turistica a discapito della più famosa Barreirinhas da un lato ma preservando allo stesso tempo la naturalezza e la genuinità del luogo. L'accesso alla strada che porta a Santo Amaro si trova nella località Sangue a circa 40 minuti da Barreirinhas percorrendo la MA-402 in direzione São Luís. È anche possibile prendere un taxi aereo da São Luís a Barreirinhas. Un'altra opzione è andare in barca attraverso il Rio Preguiças fino ad Atins, ai limiti del parco. Un'ottima e piacevole sistemazione vicino ai Lençois è Caburé, in una lingua di sabbia in una lingua di sabbia fra fiume e oceano. 

Il periodo migliore per visitare i Lençóis è la stagione delle piogge, quando gli specchi d'acqua hanno più acqua. Comincia in marzo e può durare fino a giugno. Tuttavia il tempo è comunque favorevole.

Condividi

Aggiungi un commento

 (con http://)